BEAUTY NEWS

Le Monde du Cuir supporta i futuri artigiani del Made in Italy

Nella Riviera del Brenta nasce una fucina creativa per formare le nuove generazioni di artigiani italiani in unâarea geografica da sempre nota per la tradizione nella confezione della pelletteria, che rappresenta ancora oggi un punto di ...

Nella Riviera del Brenta nasce una fucina creativa per formare le nuove generazioni di artigiani italiani in unâarea geografica da sempre nota per la tradizione nella confezione della pelletteria, che rappresenta ancora oggi un punto di riferimento per il comparto. Lâiniziativa nasce grazie a Suprema, storico marchio di luxury outerwear con sede a Dolo, in provincia di Venezia, che ha lanciato Le Monde du Cuir, un brand nato per mostrare tutta la sperimentazione possibile nel mondo pelle. Per presentare le potenzialità di questo segmento, Le Monde du Cuir ha debuttato con una performance di ballo contemporaneo affidata ai sedici ballerini della “Elevation Danse” di Fia Distefano (Accademia Nazionale di Danza di Roma e fondatrice dello Studio di Danza Coreutica), che si sono esibiti alla serata di gala dei Taomoda Awards con una serie di costumi realizzati per l’occasione.

Da Taormina alla Riviera del Brenta, dove è la sede di Le Monde du Cuir, lâazienda ha aperto una vera e propria residenza con laboratorio creativo per accogliere giovani designer e stilisti da tutto il mondo per progetti di stage focalizzati allâambito pellettiero. I corsi hanno lâobiettivo di approfondire le conoscenze sui vari tipi di pellame e illustrare le caratteristiche conferite al cuoio dai principali metodi di lavorazione, partendo dalle fasi della concia ali processi finali, per arrivare a una conoscenza concreta delle diverse tecniche (laser, slavature, graffi e intagli, pieghettature, ricami e cuciture) grazie a esperienze formative sul campo. Grande attenzione viene posta sui procedimenti più allâavanguardia per dare ai futuri artigiani unâampia panoramica sul mondo del pellame. Ad esempio lâimpiego della lavorazione laser ha avuto e continua ad avere un forte sviluppo nel campo dellâabbigliamento e degli accessori, oltre ad essere uno dei temi più interessanti e apprezzati dagli studenti nei corsi di formazione per via della sua versatilità con tagli, incisioni e microforature in unâunica fase di lavorazione. Una caratteristica che si ritrova nelle creazioni di Le Monde du Cuir con sede a Cadoneghe (in provincia di Padova) dove il saper fare artigianale e le più moderne tecniche si aprono al dialogo e confronto con i giovani, grazie alla visione di Massimo Giacon e Laura Lo Presti, che guidano lâazienda nel rispetto di valori, quali concretezza e know-how, ma guardando al futuro del Made in Italy.

L'articolo Le Monde du Cuir supporta i futuri artigiani del Made in Italy sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy