BEAUTY NEWS

Gli errori che facciamo nella detersione viso

Pulire il viso è il primo passo per avere una pelle in salute. Le alternative sono diverse: latte, gel, tonico, schiuma, acqua micellare. Saper scegliere lo struccante più adatto è tanto importante quanto usarlo. E anche se la dete ...

Pulire il viso è il primo passo per avere una pelle in salute. Le alternative sono diverse: latte, gel, tonico, schiuma, acqua micellare. Saper scegliere lo struccante più adatto è tanto importante quanto usarlo. E anche se la detersione viso è il gesto più comune e diffuso dello skincare, è molto probabile che stiate facendo uno di questi 7 errori:

1. Sottovalutare la detersione Trucco, inquinamento, sudore e particelle estranee delle più svariate origini possono occludere i pori: inutile usare creme, maschere e trattamenti su una pelle che non è pulita.

2. Usare prodotti purificanti più aggressivi sulle pelli grasse Chi ha una pelle grassa pensa di aver bisogno di detergenti purificanti molto forti, ma le texture dall’azione più aggressiva creano unâiperproduzione di sebo peggiorando il problema e facendo diventare la cute ancora più grassa e oleosa. In questi casi, meglio un detergente delicato magari senza sapone (quindi tensioattivi), come Gel detergente senza sapone Pure Active Sensitive di Garnier, che deterge, lenisce ed elimina le impurità senza seccare la pelle ma opacizzandola. gelgarnier copia

 

3. Non tenere conto del proprio tipo di pelle Ciascuna pelle ha bisogni specifici che non possono essere soddisfatti da qualsiasi detergente. Se per le pelli grasse è meglio una schiuma, per quelle secche è meglio una texture idratante come un latte. Uno struccante “universale” c’è ed è l’acqua micellare, ma anche in questo caso si comsiglia di scegliere la formula aricchita con ingredienti ad hoc. La gamma di acque micellari Garnier ne prevede una per ogni esigenza: Acqua Micellare Tutto in 1 è ideale per le pelli sensibili, Acqua Micellare Bifase con Olio di Argan rimuove il trucco più resistente, Acqua Micellare Fresh è ideale per le pelli miste e grasse, Pure Active Acqua Micellare è studiata per le pelli miste con imperfezioni e Acqua Micellare Bifase con Fiordaliso, deterge e lenisce la delicata pelle del contorno occhi.

Da provare: la gamma di Acque Micellari di Garnier

4. Usare acqua troppo calda Anche se lâacqua calda è un piacere, quando è troppo calda secca e irrita la pelle, inoltre, usata insieme a un prodotto detergente rischia di sciogliere il sebo. L’idale è usare lâacqua tiepida, che deterge delicatamente ma in modo efficace, e fare l’ultimo risciacquo con acqua più fredda. NB: gel e schiume vanno risciacquati molto molto bene, facendo attenzione a non lasciare residui.

5. Sbagliare frequenza Pulire il viso troppo spesso può causare tanti danni quanto non farlo mai. Per oguno è diverso, ma in generale lavarsi più di due volte al giorno può finire per irritare la pelle, rendendola, paradossalmente, ancora più unta (per gli stessi motivi del punto 2).

6. Sfregare il viso con l’asciugamano Se avete mai fatto una buona pulizia lo sapete: il viso si asciuga tamponandolo con l’asciugamano e non sfregandolo. Anche il gesto meccanico della pulizia non deve essere fatto con troppa energia ma con movimenti dolci e lenti, senza strofinare.

7. Non usare il tonico In genere il tonico non sostituisce detergenti e struccanti ma si usa dopo questi per bilanciare il ph della pelle che i detergenti, in genere, tendono a rendere più alcalino, esponendo la pelle a irritazioni e infiammazioni. Pure Active Sensitive  Lozione Tonica Purificante di Garnier, oltre a riequilibrare il ph della pelle, restringe i pori e riduce le imperfezioni. httpipersoap-ecommerce.comimmagini3600542016056_70

 

L'articolo Gli errori che facciamo nella detersione viso sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy