BEAUTY NEWS

Perché il profumo al musk ci fa letteralmente impazzire

Strettamente connesso alla sfera emozionale, il senso dell’olfatto determina le attrazioni come nessun altro. Nella profumeria, vi sono “note” dotate infatti di un particolare potere seduttivo: quelle muschiate di origine animale, per ...

alyssa-muskStrettamente connesso alla sfera emozionale, il senso dell’olfatto determina le attrazioni come nessun altro. Nella profumeria, vi sono “note” dotate infatti di un particolare potere seduttivo: quelle muschiate di origine animale, per esempio, comunicano sensualità per eccellenza e, quando si trovano alla base di una fragranza maschile o femminile rappresentano la componente più potente nell’evocare emozioni forti, incluse quelle di carattere erotico.

Il musk, in particolare, rappresenta l’ingrediente ofattivo più diretto e influente finalizzato a risvegliare sensualità e desiderio. Attualmente viene sintetizzato in laboratorio, ma in origine si ricavava direttamente dalle ghiandole di un piccolo cervo tibetano che produce tale sostanza odorosa nella stagione degli amori. Le sorprendenti virtù di tale essenza animale (che nulla ha a che vedere con il muschio vegetale) ne fanno un cult della profumeria del passato, così come del presente. Ecco tre ragioni per cui il profumo al musk ci fa letteralmente impazzire!

Il Musk è erotico La funzione naturale della sostanza odorosa prodotta del cervo tibetano è quella di richiamo sessuale per le femmine della specie. Il Musk nasce pertanto per stimolare la libido e poiché dal naso dipendono infinite diramazioni affettive, una volta incanalate nelle narici, le sue molecole odorose approdano al cervello, attivando direttamente il sistema limbico, la struttura più antica che controlla emozioni, stati d’animo, istinti e appetiti. Incluso quello sessuale, appunto.

Il Musk è persistente Le note odorose del musk animale sono conosciute e utilizzate da sempre in profumeria anche per la loro capacità di agire come “fissatori” all’interno delle formule. In pratica, danno a un profumo quella persistenza particolarmente ricercata da chi lo indossa.

Il Musk è raffinato Storicamente, il musk è sempre stato l’ingrediente superstar delle formule più esclusive destinate a sovrani e aristocratici. La grande nobiltà del passato ha amato a tal punto l’aroma del musk da aver quasi causato l’estinzione del cervo tibetano, dalle cui ghiandole veniva ricavata la preziosa essenza! La versione di sintesi creata successivamente in laboratorio – e attualmente utilizzata in profumeria – riproduce in toto il carattere ammaliante dell’essenza originaria, spesso addirittura esaltandola.

Esattamente come avviene nell’iconico Musk by Alyssa Ashley, fragranza unisex lanciata negli anni ’60 e diventata nel tempo un autentico cult per il popolo dei “musk addicted” (ma non solo!). Inalterata nel tempo, la sua formula intramontabile ipnotizza e conquista i sensi riunendo al proprio interno centinaia di ingredienti tra i migliori del mondo. Ancora oggi, chi scopre per la prima volta questo profumo ne fa un caposaldo del proprio stile di conquista, capace com’è di rappresentare quel dettaglio espressivo che può realmente fare la differenza nell’intrigante e mai scontato gioco della seduzione!

Musk by Alyssa Ashley, Eau de Toilette

Musk by Alyssa Ashley, Eau de Toilette

L'articolo Perché il profumo al musk ci fa letteralmente impazzire sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy